28 settembre giornata mondiale per l’aborto libero e sicuro. Anche a Malta!

Il 28 settembre è la giornata mondiale per l’aborto libero e sicuro. In Italia, come in molte parti del mondo, accedere all’interruzione di gravidanza sta diventando sempre più difficile e le molte mozioni in giro per lo stivale dimostrano come non ci sia la volontà di tutelare tale diritto che va giorno dopo giorno difeso.

Politica, istituzioni, stessi medici obiettori che altrimenti non potrebbero fare carriera nelle strutture pubbliche (ma non in quelle private dove i soldi non incontrano barriera di moralità o religione), pensano di svuotare di valore la 194 legge già fragile di per sé, fino a eliminarla del tutto.

Le donne devono essere libere di scegliere se diventare madri, nei tempi e nei modi che per loro sono più giusti, senza rendere conto a nessuna autorità che intende imporsi sui loro corpi condizionandone le scelte di vita. Inutile ricordare che anche il diventare madre non rende le donne esseri di serie A: il lavoro precario, l’abbandono dell’occupazione per via di questa decisione è una realtà che troppe donne hanno conosciuto e che sicuramente conosceranno. Alcun privilegio, se escludiamo l’onore di aver dato “figli alla patria“.

In questa giornata così importante si intrecceranno tantissimi temi e si occuperanno le piazze di molte città italiane per riprendere parola su ciò che ci riguarda in prima persona, per parlare di violenza usando la voce di chi questa la violenza la vive ogni giorno o l’ha conosciuta già solo in quanto donna.

Importante segnalare che anche a Malta si organizzerà la prima manifestazione per la libertà di scelta. Con l’hashtag #MyAbortionMyHealth si metterà a fuoco la difficoltà che ogni donna maltese dovrà affrontare se intende intraprendere il percorso di aborto e lo stigma che perseguita chi ha fatto questa scelta o che intende farla.

70836195_2356837534533192_4289573723314323456_n

Voice for Choice è il primo raggruppamento maltese pro-choice costituito da organizzazioni della società civile e da semplici cittadini che vogliono fare campagna per la giustizia e i diritti riproduttivi a Malta.” Insieme a Voce for Choice ci sono anche altre organizzazioni, qui potete vedere quali insieme all’evento.

Partecipare alle manifestazioni in giro per l’Italia, supportando la lotta di chi ha deciso di alzare la testa nell’unico paese dell’UE in cui questo è vietato in qualsiasi caso e chi lo pratica rischia la prigione, sarà un passo fondamentale per l’appuntamento del 23 novembre, dove di certo questi temi non andranno in secondo piano in quanto componenti fondamentali della violenza contro le donne. Buona lotta a tutt*!

banner-nazionale

[Qua gli eventi in giro per l’Italia e il comunicato di Nudm per la giornata del 28]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...